Categories
Azioni
Perché la ricerca svolge un ruolo fondamentale in relazione agli investimenti in Cina
Andrew Lee
Investment Director
CONSIDERAZIONI PRINCIPALI
  • I titoli azionari cinesi hanno finora affrontato un 2022 volatile, poiché il Paese ha dovuto gestire le restrizioni dettate dal COVID-19, le preoccupazioni per il debito immobiliare e i vincoli della catena di approvvigionamento, oltre a molte altre difficoltà.
  • La Cina sta diventando un mercato sempre più selettivo che richiede agli investitori solide capacità di ricerca sul campo.
  • Capital Group è stato uno dei primi investitori stranieri in Cina, con un track record di investimenti nel paese dal 1993

Finora si è trattato di un 2022 piuttosto movimentato per le azioni cinesi. Quali sono i fattori chiave che hanno contribuito alla volatilità?


Pur essendo solo nel terzo trimestre, il tempo trascorso sembra molto più lungo visto il numero di eventi chiave che si sono verificati finora. Questo vale in particolare per le azioni cinesi, che hanno aperto bene l'anno ma hanno successivamente subito l'impatto di un inasprimento normativo in settori quali l'immobiliare, la tecnologia e l'istruzione privata.


La situazione ha rapidamente preso una brutta piega quando la guerra in Ucraina ha provocato ingenti vendite sulla maggior parte degli asset di rischio a livello globale. Le tensioni in corso con gli Stati Uniti hanno messo sotto pressione anche i titoli azionari cinesi, ma sono due i campi che hanno subito l'impatto maggiore. Il primo è il potenziale delisting delle società cinesi quotate nelle borse statunitensi se non adottano misure per conformarsi a determinate regole contabili stabilite dalla Securities and Exchange Commission statunitense. In secondo luogo, le aziende biofarmaceutiche e farmaceutiche cinesi hanno subito un brusco calo dopo che la Food and Drug Administration statunitense ha rifiutato l'approvazione di alcuni farmaci testati in Cina. Questi fattori hanno inevitabilmente aumentato il premio di rischio associato alle azioni cinesi.


Tuttavia, prima ancora di poter prendere fiato, la Cina si è trovata a combattere un'altra ondata di COVID-19 dalla fine del primo trimestre. La politica "zero covid" del Paese e la successiva attuazione di chiusure in tutte le città hanno generato molte incertezze a causa del loro impatto debilitante sulle catene di approvvigionamento e sulle attività economiche. I vertici del governo hanno già dichiarato che il Paese manterrà flessibili gli obiettivi di crescita per l'anno in corso, dopo aver constatato che l'economia è cresciuta solo dello 0,4% su base annua nel secondo trimestre. Il timore maggiore è che un rallentamento della Cina possa potenzialmente ripercuotersi sull'economia globale, date le dimensioni e l'importanza del Paese nel guidare la crescita mondiale.


I titoli azionari cinesi hanno registrato un forte rialzo da fine aprile a fine giugno, grazie ai crescenti sforzi per allentare le politiche e sostenere l'economia. Resta però da vedere se la Cina entrerà in modalità "full-stimulus", dato che finora le politiche sono state piuttosto mirate e ciò ha contribuito al persistente senso di incertezza, soprattutto quando si tratta di settori che hanno sopportato il peso della volatilità. Il punto chiave è la politica di zero COVID-19 attuata dal governo. Le restrizioni legate alla pandemia stanno rallentando la velocità di circolazione della moneta all'interno dell'economia cinese, quindi non ha molto senso che Pechino si lanci in misure di stimolo.


Titoli azionari cinesi: un percorso accidentato

Dati al 31 agosto 2022. Fonte: MarketWatch

 


Fattori di rischio da considerare prima dell'investimento:

  • il presente materiale non è inteso come consulenza per gli investimenti, né come raccomandazione personale.
  • Il valore degli investimenti e del relativo reddito può aumentare come diminuire e l'investitore potrebbe perdere in parte o per intero l'importo dell'investimento iniziale.
  • I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.
  • Se la valuta nella quale si investe guadagna terreno sulla valuta nella quale vengono effettuati gli investimenti sottostanti del fondo, il valore dell'investimento diminuisce. La copertura valutaria cerca di limitare tale effetto, ma non vi è alcuna garanzia che la copertura avrà successo.
  • I rischi possono essere associati a investimenti nel reddito fisso, nei mercati emergenti e/o in titoli ad alto rendimento; i mercati emergenti sono volatili e possono essere penalizzati da problemi di liquidità.


Andrew Lee is an investment director at Capital Group. He has 12 years of industry experience and has been with Capital Group for two years. He holds a bachelor's degree in business administration with accounting and marketing from the Hong Kong University of Science and Technology. Andrew is based in Hong Kong.


Past results are not a guarantee of future results. The value of investments and income from them can go down as well as up and you may lose some or all of your initial investment. This information is not intended to provide investment, tax or other advice, or to be a solicitation to buy or sell any securities.

Statements attributed to an individual represent the opinions of that individual as of the date published and do not necessarily reflect the opinions of Capital Group or its affiliates. All information is as at the date indicated unless otherwise stated. Some information may have been obtained from third parties, and as such the reliability of that information is not guaranteed.