Capital IdeasTM

Approfondimenti di Capital Group

Categories
Reddito fisso
Che fine ha fatto la recessione? E che importanza ha per le obbligazioni?
Peter Becker
Direttore degli investimenti
Flavio Carpenzano
Investment Director

Nonostante i tassi d'interesse abbiano raggiunto il loro massimo livello dalla metà degli anni 2000 e una mini crisi del settore bancario statunitense, gli Stati Uniti e le economie degli altri mercati sviluppati continuano a godere di una relativa buona salute. Finora la recessione è stata evitata.


Una spiegazione del motivo per cui non si è verificato il consueto ciclo economico potrebbe essere l'insieme unico di circostanze che hanno avuto luogo dalla pandemia o forse è solo questione di tempo e questa volta gli effetti della politica monetaria stanno tardando più del solito. Sebbene sia possibile realizzare un "atterraggio morbido", i segnali di allarme di un "atterraggio duro" persistono e vi è un percorso che porta alla recessione con una significativa probabilità.


L'inflazione rimane fondamentale per comprendere i potenziali esiti. Nell'ultimo anno l'inflazione è diminuita ed è possibile immaginare un ragionevole scenario di calo della stessa al 3%. Tuttavia, riportare l'inflazione al 2% su base sostenibile potrebbe rappresentare una sfida molto più complessa. Dal punto di vista degli investitori obbligazionari, la considerazione più importante riguarda il fatto che il rallentamento dell'inflazione significa che le banche centrali probabilmente hanno raggiunto o sono prossime al picco dei tassi.


La domanda che dobbiamo porci al momento non è di quanto la Fed continuerà ad aumentare i tassi bensì per quanto tempo manterrà i tassi a questi livelli. Si tratta di un contesto favorevole per il reddito fisso. Se le banche centrali manterranno i tassi di riferimento più elevati più a lungo, gli investitori obbligazionari continueranno a beneficiare dell'alto livello di carry. Se, d'altro canto, la politica monetaria viene allentata, le obbligazioni beneficeranno sia dell'elevato carry iniziale sia dell'impatto positivo sulla durata derivante dal calo dei tassi.


Per aiutare gli investitori a comprendere meglio come muoversi in uno contesto macroeconomico ancora incerto, abbiamo effettuato un'analisi della sensibilità del mercato globale delle obbligazioni societarie investment grade. Sono stati esaminati quattro esiti: economia di "Riccioli d'Oro", recessione, proseguimento del contesto attuale e riaccelerazione dell'inflazione.


Riteniamo che il credito investment grade sia ben posizionato per fornire rendimenti positivi in un anno, considerati gli scenari macroeconomici più probabili. L'unico esito in cui vediamo rendimenti negativi è una riaccelerazione dell'inflazione. Anche in questo caso, l'elevato livello di rendimenti disponibili al momento in questa asset class contribuisce a ridurre le perdite, con esiti negativi meno gravi rispetto a quelli verificatisi nel 2022.


La nostra analisi evidenzia una chiara implicazione: l'importanza di investire nel reddito fisso nonostante la persistente incertezza. Alla luce dei probabili esiti delineati in questo documento, riteniamo che i mercati obbligazionari siano diventati una proposta molto più interessante per gli investitori. In particolare, i mercati del credito offrono ora un carry sufficiente per compensare i periodi di potenziale volatilità.



Peter Becker è un direttore degli investimenti di Capital Group. Ha 23 anni di esperienza nel settore ed è con Capital Group da un anno. Prima di entrare in Capital, Peter è stato amministratore delegato nel team di gestione dei prodotti a reddito fisso di Wellington Management. Prima ancora, è stato gestore di portafoglio presso Aberdeen Asset Management. Ha conseguito un master presso la Ingolstadt School of Management. Ha anche ottenuto la designazione di Chartered Financial Analyst®. Peter risiede a Londra.

Flavio Carpenzano è responsabile degli investimenti a reddito fisso in Capital Group. Ha maturato 17 anni di esperienza nel campo degli investimenti e lavora da un anno in Capital Group. Ha conseguito un master in economia e finanza presso l'Università Bocconi. Opera dalla sede di Londra. 


Ricevi aggiornamenti dal nostro team di investimento.

Iscriviti subito per ricevere ogni due settimane nella tua casella di posta in arrivo le informazioni più importanti del settore e gli articoli puntuali.

Inviando le informazioni confermi di voler ricevere comunicazioni e-mail da parte di Capital Group. Tutte le e-mail prevedono la possibilità di cancellare la tua registrazione. Ulteriori informazioni sono disponibily sulla Informativa sulla Privacy

I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri. Il valore degli investimenti e del relativo reddito può aumentare come diminuire e l’investitore potrebbe perdere in parte o per intero l’importo dell’investimento iniziale. Le presenti informazioni non intendono fornire consulenza fiscale, per gli investimenti o di altra natura, né essere una sollecitazione all'acquisto o alla vendita di titoli.

Le dichiarazioni espresse da un singolo individuo rappresentano l’opinione di tale persona alla data di pubblicazione e non coincidono necessariamente con le opinioni di Capital Group o delle sue affiliate. Salvo diversamente indicato, tutte le informazioni si intendono alla data riportata. Alcune informazioni potrebbero provenire da terze parti e, di conseguenza, l'affidabilità di tali informazioni non è garantita.