Capital IdeasTM

Approfondimenti di Capital Group

Categories
Europa
I leader globali europei offrono alcune opportunità allettanti
Martyn Hole
Investment Director
CONSIDERAZIONI CHIAVE
  • Le prospettive per l'anno a venire dipenderanno dalla rapidità dell'indebolimento della pandemia e dalla portata di ulteriori misure di sostegno fiscale da parte dei governi.
  • Le valutazioni azionarie nella regione rimangono interessanti.
  • Alcune delle principali società europee presentano dei profili difficili da trovare altrove nel mondo.

Le prospettive per l'Europa


Secondo il Fondo monetario internazionale (FMI), con il lockdown del 2020, causato dalla pandemia, che ha causato la peggiore recessione dalla Grande depressione, alle nostre spalle si prevede una crescita robusta tra le principali economie nel 2021. 


In Europa, il FMI prevede che l'economia si espanderà del 5,2% nel 2021, rispetto a una diminuzione del 8,3% nel 2020. Tuttavia, le prospettive per l'Europa per l'anno a venire dipenderanno dalla rapidità dell'indebolimento della pandemia e dalla portata di ulteriori misure di sostegno fiscale da parte dei governi. Con i nuovi lockdown in atto in alcuni paesi della regione che creano incertezza sui tempi per un ritorno alla crescita, che si sommano alla rottura delle relazioni economiche tra Regno Unito e UE a seguito della Brexit, gli investitori potrebbero mettere in discussione il valore di un'esposizione ai titoli azionari europei. 


Grazie alla portata globale di alcune aziende europee selezionate e alle valutazioni interessanti rispetto alle controparti statunitensi, riteniamo che sia possibile trovare interessanti opportunità d'investimento a lungo termine tra i titoli azionari quotati in Europa. 

 

Le valutazioni europee nell'azionario rimangono attraenti


Dalla crisi finanziaria del 2008, le azioni europee sono rimaste relativamente a buon mercato rispetto agli Stati Uniti. Parte della forza delle azioni statunitensi è il frutto della solidità della loro economia interna, che si è ripresa più rapidamente rispetto alle altre principali economie mondiali. Il dollaro americano forte, l’incertezza politica altrove e i dazi commerciali hanno determinato anche rendimenti di indice superiori dalle azioni statunitensi.


 


Il differenziale di valutazione tra gli Stati Uniti e l'Europa dipende dalla composizione settoriale


Un raffronto superficiale dei risultati degli indici azionari degli Stati Uniti e dell'Europa cela alcuni importanti dettagli. Gli indici europei tendono ad avere una maggiore concentrazione di titoli appartenenti ai settori dell’economia tradizionale come finanza, materiali ed energia. Negli Stati Uniti, di contro, a dominare sono la tecnologia e la salute. Questi due settori si sono fortemente apprezzati spingendo al rialzo le valutazioni. Tuttavia, sebbene i mercati europei non presenteranno un'elevata concentrazione di titoli tecnologici altisonanti, non sono certo privi di aziende leader di mercato.


 


L'Europa è un attore dominante in alcune industrie


In tutto il mondo, alcuni paesi o regioni sono diventati leader di un particolare settore. Ad esempio, se nel mondo ci sono cinque grandi mercati della robotica industriale (Cina, Giappone, Repubblica di Corea, Stati Uniti e Germania), il Giappone domina il comparto industriale. È il produttore di robotica industriale numero uno al mondo: nel 2018 ha prodotto il 52% della fornitura globale. È stato in testa nel progresso dell'intelligenza artificiale e dell'apprendimento automatico, che sono essenziali per potenziare la nuova era dell'innovazione nell'hardware robotico. 


 


 


1. Fonti: Fondo monetario internazionale, World Economic Outlook, ottobre 2020. Le cifre relative al PIL per il 2020 e il 2021 sono proiezioni.


2. I rapporti P/U corretti per il ciclo sono calcolati dividendo il prezzo dell'indice per la media degli utili corretti per l'inflazione dei 10 anni precedenti (per il periodo decennale terminato il 31 dicembre 2020). Fonte: Thomson Reuters Datastream 


3. Dati al 31 dicembre 2020. Fonte: FactSet


4. Al 2018. Fonte: International Federation of Robotics. 


5. A luglio 2019. Fonte: Rocketspace.com 


 


 


 


Fattori di rischio da considerare prima dell'investimento:

  • Il presente materiale non è inteso come consulenza per gli investimenti, né come raccomandazione personale.
  • Il valore degli investimenti e del relativo reddito può aumentare come diminuire e l’investitore potrebbe perdere in parte o per intero l’importo dell’investimento iniziale.
  • I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.
  • Se la valuta nella quale si investe guadagna terreno sulla valuta nella quale vengono effettuati gli investimenti sottostanti del fondo, il valore dell’investimento diminuisce.
  • In base alla strategia, i rischi possono essere associati ad investimenti nel reddito fisso, nei derivati, nei mercati emergenti e/o in titoli ad alto rendimento; i mercati emergenti sono volatili e possono essere penalizzati da problemi di liquidità.


Martyn Hole è Investment Director per gli investimenti azionari presso Capital Group. Vanta 39 anni di esperienza nel settore degli investimenti ed è in Capital Group da 18 anni. Prima di entrare in Capital, ha lavorato presso J.P. Morgan Asset Management. Ha conseguito un master in scienze naturali e ingegneria con lode presso l'Università di Cambridge. Ha anche la designazione di Chartered Financial Analyst®. Martyn ha sede a Londra.


Per saperne di più

 

I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri. Il valore degli investimenti e del relativo reddito può aumentare come diminuire e l’investitore potrebbe perdere in parte o per intero l’importo dell’investimento iniziale. Le presenti informazioni non intendono fornire consulenza fiscale, per gli investimenti o di altra natura, né essere una sollecitazione all'acquisto o alla vendita di titoli.

Le dichiarazioni espresse da un singolo individuo rappresentano l’opinione di tale persona alla data di pubblicazione e non coincidono necessariamente con le opinioni di Capital Group o delle sue affiliate. Salvo diversamente indicato, tutte le informazioni si intendono alla data riportata. Alcune informazioni potrebbero provenire da terze parti e, di conseguenza, l'affidabilità di tali informazioni non è garantita.